Secondo uno studio della società Jfc sul 2016 ha calcolato che i ristoranti stellati in Italia sono 334, ognuno dei quali ha 6.318 clienti all’anno, divisi tra italiani (52,6%) e stranieri (47,4%). Gli italiani provengono principalmente da Lombardia e Piemonte, mentre gli stranieri da Stati Uniti e Regno Unito.

In Italia, una stella Michelin porta a fatturare circa 708,2 mila euro all’anno, diventano 1,12 milioni per i ristoranti a due stelle e 1,54 milioni per quelli a tre.

Non bisogna peró dimenticare le attivitá extra ristorazione.

Richiedere la presenza di uno chef sellato per un evento o show cooking può costare dai 4.500 ai 32 mila euro, si possono raggiungere anche i 180 mila per una sua consulenza. Complessivamente, uno chef molto popolare può arrivare a guadagnare oltre 600 mila euro solamente con attività extra, a cui vanno aggiunti eventuali guadagni dalle apparizioni pubblicitarie.

Lo chef genera entrate anche per il territorio

«In media – secondo Feruzzi, amministratore Unico di Jfc, – ogni ristorante stellato genera sul territorio ben 2.770 pernottamenti annui, dal momento che un cliente italiano su quattro e uno straniero su tre alloggiano almeno una notte in una struttura ricettiva locale. Oltre alla spesa sostenuta per il pasto, un cliente italiano che soggiorna spende in media nella località ulteriori 256 euro, che diventano 612 per gli stranieri. Ciò significa che il valore indotto sul territorio di ogni ristorante stellato è di 844mila euro»

Ecco quanto fatturano, complessivamente, i più celebri chef.

  • Decimo posto Moreno Cedroni, 2,6 milioni di fatturato.
  • Nona posizione per Enrico Bartolini 2,7 milioni.
  • Ottavo posto: Niko Romito, 3,7 milioni di euro.
  • Settimo posto Massimo Bottura: 4, 9 milioni.
  • Sesto posto: Antonino Cannavacciuolo: 5,2 milioni.
  • Quinta posizione: Andrea Berton, 5,4 milioni.
  • Quarto posto: Giancarlo Perbellini, 6 milioni
  • Terzo posto: Carlo Cracco, 7,5 milioni l’anno.
  • Secondo posto, supera gli 11 milioni di fatturato la famiglia Alajmo.
  • Primo posto con oltre 15 milioni di fatturato, l’azienda Da Vittorio Srl, della famiglia Cerea.

Dati di Infocamere e Cerved