Le differenze tra birre trappiste e birre di abbazia

Più letti

Perdite agricole e sprechi alimentari: la sfida dell’innovazione

Il nuovo rapporto della FAO sullo Stato dell’alimentazione e dell’agricoltura nel mondo (SOFA), pubblicato alla vigilia della Giornata Mondiale...

Il Bologna Award va all’economista Raj Patel

Va a Raj Patel, docente all’Università del Texas di Austin, scrittore e attivista  da molti anni impegnato...

Wellness Food Festival: per imparare a vivere in armonia

Dopo il successo delle passate edizioni, torna a Cesena Fiera il Wellness Food Festival. La 4ª edizione...
Food Blogzine
Food Blogzine è passione per l'enogastonomia. Attraverso il cibo raccontiamo la storia di tanti produttori, raccontiamo la storia del nostro paese.

Le birre trappiste sono birre artigianali ad alta fermentazione, il  processo produttivo deve essere sorvegliato dai monaci trappisti. Di tutti i monasteri trappisti nel mondo, solo undici producono birra:

Belgio Paesi Bassi Stati Uniti Austria Italia
Bières de Chimay (prodotta nell’Abbazia di Notre-Dame de Scourmont)

 

Brouwerij De Koningshoeven St. Joseph’s Abbey of Spencer Stift Engelszell (produce le birre Gregorius, Benno e Nivard)

 

Abbazia delle Tre Fontane
Brasserie d’Orval

 

Maria Toevlucht (produce la Zundert)
Brasserie de Rochefort

 

Brouwerij Westmalle

 

Brouwerij Westvleteren

 

Brouwerij de Achelse Kluis

Solo queste undici birrerie sono autorizzate a etichettare le loro birre con il logo esagonale Authentic trappist product (“Autentico Prodotto Trappista”).

Contrariamente alle birre trappiste, le birre d’abbazia sono prodotte da fabbricanti di birra commerciali e portano il nome del’abbazia.
Come per la birra trappista, non si tratta di un solo stile di birra, ma piuttosto di una denominazione che copre vari stili. Ogni marchio possiede molte birre, delle versioni bionde e scure, con gradazione alcolica di 6,5% o più e delle birre in bottiglie in versione doppia e tripla. Solo alcune birre, come «Val-Dieu» e la «Abbaye d’Aulne» sono prodotte ancora nell’ambito dell’abbazia d’origine.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

1,005FansMi piace
1,064FollowerSegui
5,631FollowerSegui

ULTIMI ARTICOLI

Perdite agricole e sprechi alimentari: la sfida dell’innovazione

Il nuovo rapporto della FAO sullo Stato dell’alimentazione e dell’agricoltura nel mondo (SOFA), pubblicato alla vigilia della Giornata Mondiale...

Il Bologna Award va all’economista Raj Patel

Va a Raj Patel, docente all’Università del Texas di Austin, scrittore e attivista  da molti anni impegnato sui temi dell’accesso al cibo...

Wellness Food Festival: per imparare a vivere in armonia

Dopo il successo delle passate edizioni, torna a Cesena Fiera il Wellness Food Festival. La 4ª edizione della rassegna incentrata sul buon...

A Monfalcone, GEOgrafie: il festival che dà parola ai libri

Al via mercoledì 2 ottobre la prima edizione di GEOgrafie Festival. Scrivere la terra, leggere la terra, un progetto del Comune di...

EIN PROSIT 2019: Nemo Propheta In Patria

Nemo Propheta in Patria perché la gloria parla sempre un’altra lingua e il mondo a volte accoglie più della propria casa. Vero nella vita...

More Articles Like This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi