venerdì, 18 Gennaio 2019
Home Food Il Pastificio Felicetti a Cibus 2018

Il Pastificio Felicetti a Cibus 2018

Una storia, quella del Pastificio Felicetti, il cui inizio risale a più di cento anni fa. Una storia che ha attraversato quattro generazioni, superando guerre e crisi, e un sogno, quello di “nonno” Valentino che è stato sicuramente esaudito. Agli ingredienti che hanno dato vita al pastificio, dal 1908 ad oggi, si sono aggiunti il coraggio, la voglia di fare solo cose ben fatte, l’umiltà di imparare sempre, la fiducia che trae spunto dall’avere una visione chiara e la saggezza del sapersi aprire a nuove sfide. Teatro di questa bella storia è Predazzo, nel cuore delle Dolomiti, in Trentino. Ancora oggi qui si produce con gli stessi ingredienti e senza perdere di vista l’obiettivo principale: creare un prodotto buono e sano senza mai accontentarsi.

Il Pastificio Felicetti di Predazzo (TN) sarà presente con un proprio stand a Cibus, il salone internazionale dell’alimentazione, in programma a Parma dal 7 al 10 maggio 2018. All’interno dello spazio espositivo troverà posto anche una cucina che ospiterà, ogni giorno, uno chef che proporrà un piatto partendo dall’interpretazione dell’ingrediente principale: la pasta. Lunedì 7 maggio ai fornelli ci sarà Max Poggi dell’osteria Vicolo Colombina di Bologna, l’8 sarà la volta dello chef Fabrizio Mantovani del ristorante FM di Faenza (RA), il 9 Matteo Zanardi del ristorante Ai beati di Garda (VR) e il 10 chiuderà la quattro giorni parmense lo chef Simone Gottarello del ristorante Aqualux di Bardolino (VR).

Un dono che per l’azienda è anche un impegno ad agire nel pieno rispetto dell’ambiente e con un programma di ampio respiro nei confronti del biologico. Il Pastificio Felicetti si pone infatti costantemente l’obiettivo di tutelare le risorse naturali, favorire la biodiversità, rispettare l’equilibrio degli ecosistemi e salvaguardare l’ambiente. Ma non solo: l’insieme di pratiche controllate e certificate, la ricerca di metodi di coltivazione coerenti con la filosofia dell’azienda, l’esclusione totale di prodotti chimici applicati all’agricoltura o alla conservazione del grano e il blocco dello sfruttamento intensivo dei terreni sono prerogative della produzione di Felicetti e in particolar modo della linea Monograno.

Obiettivo che si raggiunge anche partendo dalle materie prime, che vanno scelte accuratamente. Semola di grano duro, integrale e biologica, sfarinati di Kamut® e farro, sono rigorosamente ricercate tra i produttori che condividono con Felicetti l’obiettivo della più alta qualità. A queste si uniscono l’acqua di sorgente purissima e l’aria pulita: uniche perché dono delle Dolomiti.

Monograno Felicetti nasce nel 2004 con l’obiettivo di coniugare quanto appena narrato con le esigenze di tutti i professionisti del settore ristorazione e dei cultori del buon cibo, sempre più consapevoli e sensibili ai temi di etica ambientale. Quattro le linee di Monograno Felicetti proposte: Matt, tenace e ricca varietà di grano duro proveniente dai campi della Puglia, Kamut® Khorasan, antenato dei grani moderni con antiche origini in Medio Oriente, Farro, utilizzato dai Celti, Egizi e Etruschi e oggi coltivato da agricoltori umbri e toscani, e Il Cappelli, ricco di proteine di qualità e ottenuto da coltivazioni tra la Puglia e la Basilicata.

Oggi il Pastificio Felicetti occupa una superficie di 6.500 m2 e può contare su 69 collaboratori e quattro linee di produzione che lavorano a ciclo continuo – due per la pasta corta, una per gli spaghetti e una per le tagliatelle a nido. Sono in corso i lavori di realizzazione di un nuovo impianto produttivo a Molina di Fiemme e questa espansione porterà, entro il 2020, gli addetti a circa 90 unità.

Potete seguire il Pastificio Felicetti su: Twitter, Facebook, Instagram.

Food Blogzine
Food Blogzine è passione per la cucina italiana. Attraverso il cibo raccontiamo la storia di tanti produttori, raccontiamo la storia del nostro paese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Talento, passione e determinazione. Ecco chi è veramente Alida.

Alida Gotta, ventisei anni, torinese; la sua passione per il cibo nasce in tenera eta, poi gli eventi l'hanno allontana dalle cucine. Si è...

Un weekend a Vienna gustando la torta Sacher

Gli appassionati di dolci stiano in guardia: il 5 dicembre si celebra la giornata della Sachertorte. Ecco perché Holidu, il portale di comparazione per...

DegustiCous, il Festival del CousCous Italiano.

La manifestazione DegustiCous è promossa da Martino, azienda con oltre 100 anni di storia e che dal 1994 è il primo produttore di Cous...

Serax per la Festa a Vico

Per il secondo anno consecutivo il marchio belga Serax sarà protagonista con i suoi articoli per la tavola professionale a Festa a Vico (www.festavico.com),...